Il rilascio di manutenzione di Awingu 5.2.4 è ora disponibile!

Awingu introduce la versione 4.2

11 giugno 2019, Gand (Belgio). Awingu è entusiasta di presentare la versione 4.2 della sua piattaforma Unified Workspace. Analogamente alle versioni precedenti, Awingu 4.2 porterà miglioramenti in quattro pilastri.

  1. Miglioramenti all'UX dell'utente finale
  2. Estensione delle capacità di aggregazione
  3. Miglioramenti nello spazio di sicurezza e conformità
  4. Miglioramenti alle fondamenta della piattaforma

Quanto segue vi dà una panoramica del rilascio. Ci immergeremo più in dettaglio in alcune novità selezionate di seguito.

.

1. Miglioramenti all'UX dell'utente finale

Awingu è per lo più utilizzato come unico spazio di lavoro per i suoi utenti. Tuttavia, in alcuni scenari, gli utenti avranno un mix di 'spazi di lavoro' e modi per interagire con le loro applicazioni e dati. Forse c'è solo 1 applicazione distribuita dietro Awingu, o forse investimenti passati già tradotti in uno 'spazio di lavoro' tramite SharePoint o altro.

Questo è il motivo per cui Awingu 4.2 introduce "collegamenti diretti". Quando un'app (file/cartella) è selezionata, nella vista dettagliata (i) viene visualizzato un "link diretto" che dà accesso diretto a questa app (file/cartella). Questi collegamenti possono poi essere aggiunti in un altro spazio di lavoro a scelta (ad esempio SharePoint, Windows 10, Office 365).

Link diretto per un'applicazione pubblicata

Awingu Collegamento diretto integrato nel menu di lancio di Office 365

.

RDP Session Merge

Una delle sfide con RDP e VDI è sempre stata il caricamento dei dati del profilo utente. Questo può avere un impatto significativo sui tempi di caricamento e creare fastidio all'utente finale. Questa non è una sfida specifica di Awingu, e ci sono alcune soluzioni sul mercato come FSLogix (ora Microsoft) che possono aiutare.

Nella versione 4.2, Awingu introduce il fattore di login RemoteApp, o in altre parole la possibilità di unire la sessione dell'applicazione nello stesso flusso RDP. Non ci sarà alcun impatto sul tempo di apertura della prima sessione applicativa. Ma a partire dal 2e applicazione, la piattaforma Awingu cercherà di aprire questa dall'interno dello stesso flusso RDP. Di conseguenza, non c'è bisogno di caricare nuovi dati di profilo perché sono già aperti dalla prima applicazione. Nel back-end, questo approccio richiede l'esecuzione di più applicazioni nella stessa VM (altrimenti, Awingu non sarà in grado di unire le applicazioni nella stessa sessione RDP). La fusione delle sessioni RDP può essere attivata per ogni applicazione dall'amministratore dell'azienda.

L'immagine seguente dà una visione di alto livello dei flussi:

Per l'utente finale, l'apertura di un'applicazione aggiuntiva sarà simile alla sua esperienza nativa di Windows con schermate una sopra l'altra

.

Condivisione di file e sessioni

La condivisione di file e sessioni fa parte di Awingu già da molto tempo. In questa versione, l'esperienza è ulteriormente semplificata e unificata. Quindi, in pratica, cosa significa questo?

  • Condivisione dei file - selezione degli utenti: è ora possibile selezionare gli utenti Awingu (basati su AD) per condividere un file o una cartella. Questo file o cartella sarà poi disponibile nella cartella del destinatario File Awingu e più specificamente nella sezione 'condiviso con me'. Oltre a selezionare gli utenti Awingu nominati all'interno del proprio dominio, Awingu 4.2 supporterà ancora la condivisione con 'qualsiasi' utente nel dominio, o con utenti esterni come una sorta di caso d'uso "Wetransfer".
  • Condivisione di file - password: gli utenti possono ora aggiungere una password al link di download. Questo era già il caso per la condivisione della sessione.
  • Condivisione della sessione: è ora possibile definire i diritti di accesso a "qualsiasi utente all'interno del dominio" o "pubblico" (cioè utenti esterni). Si noti che l'host mantiene sempre il controllo della sessione e che tutte le attività di condivisione sono verificate.

Come nelle versioni precedenti di Awingu 4.x, gli amministratori possono definire su base molto granulare chi (utente/gruppo) può condividere file e/o sessioni.

Esempio: condivisione di file in Awingu 4.2

.

Condivisione della sessione attivata dall'amministratore

Gli amministratori possono ora avviare una condivisione della sessione dell'applicazione dalla Awingu Dashboard.

Qui selezionano un utente e una sessione specifica dell'applicazione e poi chiedono semplicemente di "unirsi alla sessione". L'utente finale impattato dovrà "concedere l'accesso". Questo può essere molto utile per fornire un supporto rapido ed efficiente. Inoltre, tutto è completamente controllato.

.

2. Estensione delle capacità di aggregazione

Awingu ha introdotto il suo reverse Proxy già nella versione 4.0. Nella versione 4.2, questo è esteso con "riscritture di gruppo". Notando che Awingu 4.1 ha anche introdotto SSO per "l'autenticazione di base".

Pertanto, le applicazioni basate su intranet, o in alcuni casi i servizi web/SaaS pubblici possono anche essere aggregati dietro Awingu senza la necessità di licenze RDS.

.

3. Miglioramenti nello spazio della sicurezza

Autenticazione multi-fattore

Awingu 4.2 offrirà 'Time-based password' come caratteristica integrata. Questo significa che gli utenti possono utilizzare applicazioni sul loro telefono come Microsoft Authenticator. In passato, Awingu aveva già il supporto integrato per l'MFA basato su 'One-Time Password' (collegato a strumenti come Google Authenticator).

Il 2e Il Fattore Autenticazione può essere disabilitato per gli utenti in white-list, e/o, per intervalli di subnet IP selezionati (es. nessun login MFA necessario all'interno dell'ufficio). Anche se la white-list degli utenti è possibile, Awingu raccomanda a tutti gli utenti di usare l'MFA per ragioni di sicurezza.

La seguente tabella fornisce una panoramica di tutte le soluzioni MFA supportate tramite Awingu.

.

Pre-Autenticazione con IDP esterno

Alcuni clienti Awingu usano anche un IDP (Identity Provider) esterno come "Azure AD" di Microsoft. Nella versione 4.2, gli amministratori possono ora impostare un requisito di "pre-autenticazione". Gli utenti che vanno alla loro pagina di login di Awingu verrebbero poi reindirizzati all'IDP per l'autenticazione, per poi essere reindirizzati nuovamente nell'area di lavoro Awingu.

Il beneficio è che tutte le autenticazioni (per Awingu, e per i servizi non basati su Awingu) ora passano attraverso la stessa fonte. Inoltre, l'IDP potrebbe anche avere capacità di sicurezza extra - come l'MFA - che ovviamente possono anche essere usate. NOTA: SSO completo è disponibile a partire da Awingu 4.3 - leggi di più!

Vuoi vedere queste nuove funzionalità in azione? Guarda il nostro CMO Arnaud Marliere e il COO Steven Dewinter che te le dimostrano nel video della panoramica delle funzionalità 4.2!

Vuoi saperne di più e vedere Awingu in azione? Contattateci!

L'autore
piazza arnaud
Arnaud Marliere

Responsabile vendite e marketing

Tabella dei contenuti
Vuoi saperne di più su Awingu?
Questo sito web utilizza i cookie. Leggi la nostra trasparenza politica dei cookie!