Il rilascio di manutenzione di Awingu 5.2.4 è ora disponibile!

Microsoft annuncia Azure Virtual Desktop (AVD/WVD): perché dovrebbe interessare noi e voi?

Il 21 marzo 2019, Microsoft ha annunciato il rilascio beta pubblico di 'WVD' - "Windows Virtual Desktop" per intero. È una specie di grande cosa per Microsoft, e forse per l'intero settore. In questo post sul blog, daremo un'occhiata a cosa è WVD e cosa non è. Inoltre, diamo un'occhiata a come si confronta con Awingu.

Cominciamo dall'inizio. Cos'è il WVD?

Facciamo prima una piccola lezione di storia. Dal 2017, Microsoft sta lavorando su RDmi (Remote Desktop Modern Infrastructure). Inizialmente, questo doveva essere l'evoluzione di RDS con sapori on-premise & Azure, dove il sapore Azure doveva diventare una piattaforma RDS PaaS. Questo progetto ha avuto alcune svolte ed è diventato quello che ora conosciamo come WVD. I driver più plausibili per questa decisione sono la concorrenza e il fatto che i carichi di lavoro RDS hanno generato circa 10% di tutto il consumo di Azure. Questi carichi di lavoro erano puramente guidati da iniziative di partner e ISV. (fonte)

Rendendolo molto semplice (tagliando qualche angolo nel processo): WVD offre Windows 10 VDI multisessione su Azure, dove i componenti RDP dell'infrastruttura sono eseguiti come servizio PaaS e sono gestiti da Microsoft. WVD può anche essere utilizzato per accedere ad applicazioni e desktop basati su RDS, ma per amore della semplicità, questo post si concentrerà sulla parte VDI (poiché WVD non porta molti benefici per gli ambienti basati su RDS).

Per amore della semantica. Quando ci riferiamo a 'RDS' intendiamo una connessione a un sistema operativo Windows Server. Quando scriviamo VDI, intendiamo una connessione al sistema operativo Windows Client. Per il bene di questo post, Windows 10 multi-sessione è visto come un'evoluzione dello scenario 'VDI'. Comprendiamo che questa prospettiva può confondere, ma riteniamo che questo sia il modo migliore per posizionare WVD nel quadro generale.

Il bit "multi-sessione di Windows 10" è effettivamente interessante in quanto può diminuire l'infrastruttura e il costo delle licenze per VDI (cioè la connessione al sistema operativo client di Windows 10). Questa versione multisessione sarà comunque disponibile solo su Azure. È ancora da confermare se sarà accessibile solo come parte di WVD, o se sarete in grado di consumare Windows 10 multisessione senza il livello WVD sopra. Per essere chiari: non sarà disponibile su altri cloud pubblici, né in cloud privati. In quei casi, sarà necessario utilizzare Windows 10 a sessione singola per VDI, o distribuzioni basate su Windows Server (cioè RemoteDesktop e RemoteApp usando RDS). Gli utenti possono accedere alle loro istanze di Windows 10 installando l'ultima versione del client RDP sul loro dispositivo, o utilizzando RDWeb. Questo client utilizzerà la "tecnologia di connessione inversa" di WVD. Le versioni precedenti dei client RDP non funzioneranno.

In termini di licenze, Microsoft ha annunciato che l'accesso WVD e la multisessione di Windows 10 saranno parte delle licenze Windows 10 Enterprise (ad esempio Windows 10 Enterprise E3/E5 e Microsoft 365 E3/E5). L'hosting dei servizi WVD su Azure è "parte del prezzo". Tuttavia, il consumo delle vostre VM VDI non lo è: pagherete ancora per quelle. Nota: se volete l'accesso RDS tradizionale (cioè l'accesso remoto a Windows Server), allora la CAL RDS sarà ancora applicata, anche nello scenario WVD.

Ci si aspetta che il WVD entri in funzione prima nel mercato statunitense. Se dobbiamo indovinare, l'evento Microsoft Inspire a Las Vegas nel luglio '19 sarà il momento scelto da Microsoft. In una seconda fase più avanti nell'anno fiscale di Microsoft ci aspettiamo che l'Europa e alcune altre regioni vengano aggiunte.

Dove alcune cose potrebbero ancora cambiare tra quello che sappiamo oggi, e quello che sarà lanciato, sembra chiaro che WVD è un "v1". Non c'è un'automazione back-end per ottimizzare il consumo di Azure, non c'è una distribuzione automatica di FSLogix, ecc. Ancora. Siamo sicuri che questi seguiranno più avanti nel tempo, ma non sono ancora qui.

Come si confronta Awingu con WVD?

Questa è una delle domande frequenti che abbiamo ricevuto negli ultimi due mesi. La realtà è che Awingu e WVD sono cose diverse. Ad alto livello, quanto segue fornisce una panoramica:

Azure Virtual Desktop

  • Proposta solo per Azure
  • VDI (multisessione di Windows 10) centrica (nota: si può anche connettere a Windows 7 e Windows Server, ma il vero beneficio è nella multisessione di Windows 10)
  • Richiede una licenza di Windows 10 (in diversi formati)
  • Non completamente multi-tenant
  • Marchiati e fatturati da Microsoft (tipicamente parte di un 'Enterprise Agreement')

Awingu

  • Qualsiasi cloud - i nostri clienti hanno sempre il controllo del loro viaggio cloud
  • Aggregazione di applicazioni e desktop basati su RDS, VDI, multi-sessione Windows 10, applicazioni e desktop Linux, intranet, applicazioni web, file, OneDrive, ...
  • Non richiede una licenza di Windows 10; ad esempio, gli utenti possono utilizzare un Chromebook economico e connettersi a un'applicazione basata su RDS.
  • Completamente multi-tenant, incluso lo scenario multi-dominio (si pensi a CSP, MSP e ISV)
  • Marchiato e fatturato dal partner (o cliente)
cos'è wvd windows virtual desktop
Tabella dei contenuti
Vuoi saperne di più su Awingu?
Questo sito web utilizza i cookie. Leggi la nostra trasparenza politica dei cookie!